UNA VISITA OGNI ANNO SCONGIURA LA CECITA’

Basta una visita ogni anno. Eppure la maggior parte degli italiani rimanda questo appuntamento al momento in cui hanno disturbi. Il 50% non fa mai controlli così come sottolineato dal nostro sondaggio del 2018. Inoltre solo il 30% di coloro che si sono fatti scrupolo di controllare la visita, ha confessato di aver eseguito il controllo dall’oftalmologo. 

Tra l’altro un esame oculistico di controllo non si limita alla verifica della vista ma permette di valutare la salute generale. Ipertensione, colesterolo alto, diabete alcune malattie cerebrali e tumori possono essere individuati. Ma perché ogni anno? La risposta sta nel fatto che molte delle più gravi malattie oculari sono inizialmente senza sintomi e quando si manifestano il danno è irreversibile. 

Sconsigliati invece, i test sullo smartphone perché sono superficiali e possono dare un falso senso di rassicurazione, mentre non sono in grado di misurare la pressione oculare che se  alta può indicare il rischio di glaucoma. 

L’esame con la lampada a fessura permette di valutare l’integrità dell’intero occhio. Mentre le persone con diabete hanno un rischio aumentato di retinopatia e cataratta. 

Ecco perché l’esame deve essere condotto da uno specialista che è dotato sia della strumentazione necessaria che della competenza per interpretare i risultati.