CALO DELLA VISTA IMPROVVISO? MEGLIO INDAGARE

La perdita della vista per cause fisiologiche legate all’invecchiamento è un fenomeno lento e progressivo che si apprezza solo occasionalmente, ma una alterazione della visione improvvisa e chiaramente percepibile deve essere portata subito all’attenzione dello specialista. 

Se il paziente vede ombre che non aveva mai notato prima, una velatura, una perdita improvvisa di un lato del campo visivo o comunque di non vedere bene come pochi giorni prima senza che il disturbo si risolva con un po’ di riposo è opportuno non perdere tempo e farsi vedere. 

In casi acuti infatti una diagnosi tempestiva e una terapia possono fare la differenza. Le diverse cellule che contribuiscono alla visione infatti spesso non sono in grado di rigenerarsi e il danno può essere rapido e permanente. 

Un trattamento mirato nella maggior parte dei casi permette di recuperare la visione,  riducendo il rischio di conseguenze. 

Le infezioni corneali,  la dislocazione o l’opacizzazione del cristallino, il distacco della retina e in alcune occasioni anche l’attacco acuto di glaucoma sono alcune delle patologie che possono indurre una  alterazione improvvisa della visione e possono colpire un solo occhio o entrambi.