RISCHIO CADUTE MAGGIORE PER CHI SOFFRE DI GLAUCOMA


Una prima importante conseguenza che interessa i  pazienti con glaucoma è il rischio di cadere anche dentro casa. Uno studio prospettico realizzato dal Dipartimento di Oftalmologia della Dalhousie University in Canada ha dimostrato che, rispetto ad un gruppo di controllo in condizioni mediche generali simili, i pazienti affetti da glaucoma avevano avuto una probabilità tre volte maggiore di cadere negli ultimi 12 mesi. Stessi risultati anche da uno studio condotto dalla Queensland University of Technolog (Australia) che ha raccolto i dati relativi alle cadute di 71 adulti con glaucoma primario ad angolo aperto. Durante il follow-up a un anno, il 44% dei partecipanti aveva avuto almeno una caduta e il 31% di queste cadute aveva provocato un infortunio.
«Il maggior rischio di caduta – fa notare il professor Carlo Nucci, Docente in Oftalmologia all'Università di Tor Vergata – é legato alla riduzione del campo visivo perché, specie quando interessa la porzione inferiore, la persona ha maggiori difficoltà a vedere le buche per strada, i gradini, le scale ed è più facile cadere oppure urtare contro qualcosa. Inoltre, si è visto che il problema è dovuto anche ad un'alterazione dell'equilibrio».