Lo stress cronico fa male alla vista, può aggravare malattie come il glaucoma

Secondo una nuova ricerca condotta  all’Università tedesca di Magdeburg, lo stress fa male a molte condizioni ma può danneggiare la salute degli occhi e, se cronico può addirittura portare alla totale perdita della vista a causa dell’aggravamento di condizioni come la degenerazione maculare e glaucoma. La ricerca, pubblicata anche sulla rivista EPMA Journal e condotta da Bernhard Sabel, direttore dell'Istituto di Psicologia Medica presso l'Università tedesca di Magdeburg e pubblicata sulla rivista EPMA Journal ha evidenziato che condizioni di stress cronico individuati attraverso il dosaggio del cortisolo - possono contribuire a perdita di visione.     "Esiste, insomma, l'influenza di una importante componente psicosomatica nella perdita della vista", spiega.    Di certo, sottolinea Sabel, adottare un approccio psicosomatico in oftalmologia potrebbe avere conseguenze positive sui pazienti nella pratica clinica.

Per ridurre lo stress l’esperto suggerisce la pratica della meditazione oppure camminate in realx possibilmente nel verde: anche solo dieci minuti stimola l’endorfine, sostanze del benessere che agiscono da antagonisti contro gli ormoni dello stress. Anche praticare Yoga, può essere una valida alternativa: con questa pratica è possibile imparare a gestire la respirazione in maniera lenta, moderata e regolare.

Anche la musica, è uno dei modi migliori per ridurre al minimo lo stress. Nello specifico quella classica rallenta il battito e diminuisce la pressione ma ognuno potrà scegliere quella che predilige.