La prevenzione del glaucoma, bastano le dita di una mano #soloperituoiocchi


A partire dai 40 anni è consigliata una visita oculistica di controllo da ripetere con cadenza biennale che può consentire di individuare precocemente patologie asintomatiche come il glaucoma.(19) Vivere uno stile di vita sano che preveda una alimentazione corretta e ricca di antiossidanti, frutta e verdura, oltre che mantenere un peso corretto, gestire le patologie croniche e non fumare, riduce significativamente il rischio di sviluppare malattie agli occhi. Controllare la vista periodicamente, e comunque tra i 40 e i 45 anni. Il controllo va eseguito da un oftalmologo.

Conoscere la propria storia familiare è molto importante per diverse patologie. Parlare con i propri familiari della salute dei loro occhi. È importante sapere se qualcuno tra genitori e nonni ha avuto una malattia oculistica in generale e il glaucoma in particolare perché si tratta di un disturbo ereditario. Utilizzare occhiali protettivi. Proteggere gli occhi durante le faccende in casa, lo sport o sul lavoro per evitare lesioni agli occhi. Indossare occhiali da sole scegliendo tra quelli che bloccano dal 99 al 100% delle radiazioni UVA e UVB.

L’adozione di questi accorgimenti può aiutare a prevenire molte malattie degli occhi.

Fonte: adattato da National Eye Institute.