Retinoblastoma

Il retinoblastoma è uno dei tumori più presenti nella popolazione infantile e l’unico che origina direttamente nel bulbo oculare dei bambini. Può essere presente alla nascita, ma generalmente si presenta intorno agli 8 mesi di vita nei casi di forma ereditaria e ai 25 mesi nei casi sporadici. Raro dopo i 7 anni. All’inizio si presenta sotto forma di una placca gelatinosa bianca nel corpo vitreo con vasi superficiali e se non riconosciuto, trattato e asportato cresce al di sotto della retina, ne causa il distacco e si può diffondere attraverso la coroide (una parte del tessuto vascolare dell'occhio) e il nervo ottico.

Il trattamento per il retinoblastoma viene scelto in funzione delle dimensioni del tumore: le lesioni fino a 4mm di diametro e 2mm di spessore senza diffusione al vitreo o alla retina vengono trattate con termoterapia trans pupillare o crioterapia.

Le lesioni medie vengono trattate con brachiterapia (una forma di radioterapia in cui una sorgente di radiazioni è collocata all'interno o vicino alla zona da trattare) e chemioterapia mentre quelle più grandi prevedono un intervento più demolitivo.